Quando Dante si trovò a scrivere il V canto dell’Inferno, facendo di Francesca da Polenta la prima dei dannati a rivolgergli la parola, non poteva prevedere che avrebbe concluso la sua vita proprio a Ravenna. Qui l’ultimo ospite di Dante esule fu Guido Novello da Polenta, padre di Francesca che aveva data in sposa al guelfo Malatesta di Rimini. A Ravenna è possibile rintracciare numerosi indizi della permanenza di Dante, fino alla tomba nei pressi del convento di San Francesco.

undefined
L'isola dantesca
undefined
La tomba di Dante

Partner

  • Ministero-degli-affari-esteri.png
  • CLIQ.png
  • EUNIC.png
  • Avio.png
  • PdiPigna.png
  • Chiesi.png
  • Magnum.png
  • State-Street.png
  • Parchi-letterari.png
  • loescher.png
  • Rai-cultura.png
  • Rai-Italia.png