Dal 2009 la Società Dante Alighieri contribuisce al voto collettivo del premio letterario più antico e importante con il progetto “La Dante al Premio Strega”. In stretta collaborazione con la Fondazione Bellonci e attraverso la sua Rete, la Dante contribuisce all’elezione della cinquina e del vincitore. A partire dall’edizione 2020 i circoli di lettura sono costituiti presso i Presidi letterari, la nuova rete della Dante che raccoglie i centri particolarmente attivi nella promozione del libro italiano. L’autore più votato dai Presidi viene di norma ospitato nelle rispettive sedi, per presentare la sua opera.

L'autrice più votata dai circoli della Dante per la LXXV edizione del Premio Strega è stata Edith Bruck con Il pane perduto (La nave di Teseo). Si è aggiudicato lo Strega 2021 Emanuele Trevi con Due vite (Neri Pozza).

La premiazione dell'edizione 2021 con Edith Bruck (seconda per Il pane perduto, de La Nave di Teseo, con 221 voti), Andrea Bajani (quinto con Il libro delle case, edito da Feltrinelli, con 203 voti), Giulia Caminito (quarta con L’acqua del lago non è mai dolce, edizioni Bompiani, con 215 voti), Emanuele Trevi (primo con Due vite, Neri Pozza, 256 voti). e Donatella di Pietrantonio (terza con Borgo sud, Einaudi, 220 voti).

null

Partner

  • Ministero-degli-affari-esteri.png
  • CLIQ.png
  • EUNIC.png
  • Avio.png
  • PdiPigna.png
  • Chiesi.png
  • Magnum.png
  • State-Street.png
  • Parchi-letterari.png
  • loescher.png
  • Rai-cultura.png
  • Rai-Italia.png